Condividi la memoria

Inviaci i tuoi materiali relativi a militari che parteciparono alla Campagna di Russia

Guida per le ricerche

Consulta la nostra raccolta di consigli e informazioni per le tue ricerche

Elenco caduti

Ricerca nel nostro archivio i nomi dei militari italiani caduti in Russia

Bibliografia generale

Scopri su quali pubblicazioni potresti approfondire le tue ricerche

Diventa socio U.N.I.R.R.

Sostienici iscrivendoti all'U.N.I.R.R. e potrai accedere ai nostri contenuti esclusivi

Il nostro sito si aggiorna

Sito primaVecchio sitoSito dopoNuovo sito


Dopo quasi cinque anni di attività è giunto il momento per il nostro sito di aggiornarsi.

Da oggi troverete le nostre pagine in una nuova veste grafica, ma non si tratta solo di un cambiamento di 'pelle'. Abbiamo infatti operato anche un indispensabile aggiornamento del sistema per garantirne la sicurezza, e al contempo abbiamo introdotto diverse novità, tra cui...

 

Leggi tutto...

IN EVIDENZA

Monumenti
Monumento al Colle di Maissana (SP)
Venerdì, 15 Settembre 2017 13:03
  Vi sono piccoli monumenti che, pur senza sfarzo, riescono a trasmettere emozioni intense. È il caso di quanto il signor Vittorio Perazzo ha voluto erigere in ricordo del fratello Luigi.  

Leggi tutto...

Notizie
La scomparsa di Angelo Toffoletto
Venerdì, 08 Settembre 2017 23:12
Nelle prime ore del 28 agosto u.s. si è spento il presidente della sezione U.N.I.R.R. Pedemontana – Piave – Montello – Treviso.     Angelo Toffoletto, reduce di Russia, venne ferito in combattimento la notte tra il 24 e il 25 dicembre 1942... nella notte di Natale, dunque. Era con il Battaglione Val Cismon, 9° Reggimento alpini, Divisione Julia.

Leggi tutto...

Notizie
Ci ha lasciati Carlo Romoli...
Venerdì, 08 Settembre 2017 22:45
    Carlo Romoli. Impossibile non notare il suo cappello piumato, a Cargnacco. Non è mai mancato alla cerimonia annuale... sino a che le condizioni di salute glielo hanno consentito, e quel suo piumetto – sensibile e vivace a ogni soffio di vento – calamitava gli sguardi.   Nato nel 1921, Romoli partecipò alla Campagna di Russia come giovane sottotenente del 3° Reggimento Bersaglieri. Catturato il 27 dicembre 1942, fu tra i pochissimi del suo Reggimento a sopravvivere alla prigionia, rientrando in Italia nel 1946.

Leggi tutto...

Recensioni
Riccardo Bulgarelli, Fronte del Don - Dicembre 1942
Giovedì, 06 Luglio 2017 21:07
Recensione di Patrizia Marchesini     Chi si interessa di Campagna di Russia conosce l’ansia di sapere dei familiari, ansia tanto più impellente se riferita a chi non è tornato e la cui sorte è tuttora sconosciuta.  Molti intraprendono un percorso di ricerca più o meno approfondito. Ma di rado tutto questo si traduce, poi, in un libro.  Perché un progetto bibliografico richiede tempo, passione, energie e volontà a non finire.    Riccardo, socio U.N.I.R.R. della Sezione di Torino, ce l’ha fatta.

Leggi tutto...

Monumenti
Il monumento ai Caduti e Dispersi nel cimitero monumentale di Staglieno (GE)
Martedì, 20 Giugno 2017 15:56
di Ornella Mattarini   Il monumento genovese dedicato ai Caduti e Dispersi della Campagna di Russia si trova nel cimitero monumentale di Staglieno, uno dei cimiteri monumentali più importanti d’Europa... tanto importante e spettacolare che il Comune di Genova, l’Università e la Soprintendenza ne hanno congiuntamente richiesto l’inserimento tra i monumenti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.

Leggi tutto...

Testimonianze
Intervista a Fedele Dallari
Venerdì, 26 Maggio 2017 22:43
di Patrizia Marchesini   Quando l'ho conosciuto, dicembre era agli inizi... Non sembrava inverno, e di certo era un dicembre molto diverso da quello che lui visse nel 1942... Fedele Dallari, tuttavia, a poco a poco mi ha trasportato indietro... la sua voce morbida e rotonda pareva quasi in contrasto con gli spigoli aguzzi e dolorosi di quei giorni. Una voce sempre pacata, efficace, obiettiva.   Nell'ascoltarla, non mi sono accorta – per un tempo, ahimè, piuttosto lungo – che il registratore non si era acceso... pertanto la trascrizione di questa intervista si è resa possibile solo grazie al supporto e alla cortesia di Enrico Bonaretti...

Leggi tutto...

Testimonianze
Intervista a Marco Razzini
Giovedì, 06 Aprile 2017 17:31
di Patrizia Marchesini         Difficile spiegare a parole quanto sia piacevole parlare con Marco Razzini. Dotato di grande ironia, è anche scrupoloso nell'esposizione e amante degli aneddoti. Gli piace raccontarsi, e questo si percepisce subito. Dal nostro primo incontro – nella primavera 2016 – ha preso forma questa lunga intervista che Marco ha oltremodo curato. A lui tutta la mia gratitudine, nonché il mio affetto, che desidero esprimere anche alla moglie Marisa – presenza discreta e piena di attenzioni, capace di accompagnare ogni singolo gesto con innata dolcezza – e alla figlia Claudia.

Leggi tutto...

Notizie
Ci ha lasciati il dottor Carlo Vicentini...
Venerdì, 17 Febbraio 2017 17:57
Con tristezza e profondo rammarico, diamo notizia del decesso del dottor Carlo Vicentini, reduce di prigionia e past-president U.N.I.R.R..   Il dottor Vicentini, classe 1917, aveva compiuto 99 anni lo scorso 12 dicembre. Al Fronte Orientale come sottotenente del Plotone Comando del Battaglione Alpini Sciatori Monte Cervino (i famosi diavoli bianchi), tanto aveva fatto per mantenere viva la memoria di chi non era tornato. Si è spento stanotte. Le esequie avranno luogo lunedì 20 febbraio, alle ore 11.00, presso il Duomo di Monte Porzio Catone. Tutta l'U.N.I.R.R. si stringe intorno ai familiari e agli amici del dottor Vicentini, in un abbraccio mesto e partecipe.  

Leggi tutto...

Testimonianze
Francesco LUCA - CIII Gruppo, 2° Rgpt. Artiglieria di Corpo d'Armata
Domenica, 05 Febbraio 2017 17:51
A cura di Stefano Malaspina (nipote di Francesco)     Francesco LUCA 11.11.1916 – 03.01.1999   Francesco nacque a Motta Sant’Anastasia (in provincia di Catania), il giorno 11 novembre 1916 e fu chiamato alle armi il 1° marzo 1938, come Soldato Scelto nel 2° Reggimento  Artiglieria di Corpo d’Armata. Con il medesimo reparto, dall’11 giugno al  21 giugno 1940, prese parte alle operazioni sulle Alpi Occidentali, al confine italo-francese.  Il 1° ottobre 1940 fu nominato caporale e il 1° gennaio 1941 divenne caporale  maggiore.

Leggi tutto...

Testimonianze
La nostalgia - Tesina di Barbara Mancini
Lunedì, 05 Dicembre 2016 18:31
Sappiamo tutti quanto sia importante coinvolgere le nuove generazioni nella conoscenza degli eventi relativi alla Campagna di Russia. Non può che farci piacere, quindi, pubblicare la tesina che Barbara Mancini ha presentato nel 2014, in occasione dell'esame di maturità presso l'Istituto d'Istruzione Superiore Giacomo Antonietti di Iseo (BS). In essa, e nel bel testo introduttivo che la precede, troverete ciò che l'ha spinta a raccontare del prozio Michele Brescianini, al Fronte Orientale con la 415ª Sezione Carabinieri Reali della Divisione alpina Julia. Grazie di cuore a Barbara, e alla sua mamma Daniela, per avere desiderato condividerne con noi la storia.

Leggi tutto...

Monumento al Colle di Maissana (SP)
Monumento al Colle di Maissana (SP)
La scomparsa di Angelo Toffoletto
La scomparsa di Angelo Toffoletto
Ci ha lasciati Carlo Romoli...
Ci ha lasciati Carlo Romoli...
Riccardo Bulgarelli, Fronte del Don - Dicembre 1942
Riccardo Bulgarelli, Fronte del Don - Dicembre 1942...
Il monumento ai Caduti e Dispersi nel cimitero monumentale di Staglieno (GE)
Il monumento ai Caduti e Dispersi nel cimitero...
Intervista a Fedele Dallari
Intervista a Fedele Dallari
Intervista a Marco Razzini
Intervista a Marco Razzini
Ci ha lasciati il dottor Carlo Vicentini...
Ci ha lasciati il dottor Carlo Vicentini...
Francesco LUCA - CIII Gruppo, 2° Rgpt. Artiglieria di Corpo d'Armata
Francesco LUCA - CIII Gruppo, 2° Rgpt. Artiglieria...
La nostalgia - Tesina di Barbara Mancini
La nostalgia - Tesina di Barbara Mancini

Lettura della Settimana

213. Sla riva dal Don

 

 

Sla riva dal Don
“Dulce et decorum est pro patria mori.”

 

A sòn partì da Saη Piér in Casàl
int’un vagóη, in pié cmè un cavàl.
Dop vintsett dì a son rivà in Ucraìna
magnand sól scatuléti e puìna.

 

Péna rivà i m’à spedì al frónt
anch se an’jèra ancora prónt;
e i m’à mìs int un bùs scavà
pin ad pdòć e póntghi a volontà.

 

E po’ ad guardia fin a zinc’or dla matìna,
cmandà ad sparàr a chi s’avsina.
Star smissià l’è ‘na turtùra;
a far la guardia chi è ch’agh dùra?!

 

E quand i russ i à fàt l’avanzàda
(e nù un’eroica ritiràda),
a s’è tucà ad far dù pass
all’indrè, tra nèv e giàzz.

 

Mill chilometri davvero,
a quaranta sottozero,
con i piè bej pìη ad piagh
e i marùη-glassè int il bragh.

 

E in fin in Italia, in quarantèna,
con i pdòć su e zò par la schièna.
Mo l’è andà dimondi gràsa
se nu’avéη salvà la plàza;

 

e se dòp tuta sta tempesta
anch al stómagh al fa un po’ festa,
arcurdenas int la bòna sòrt
al scrifizi ad quéj chi jè mort.

 

- Roberto Merighi -

Leggi tutto...

La seconda via - un film sul ripiegamento alpino

La Seconda ViaIl 27 giugno 2015 la Presidenza Nazionale U.N.I.R.R. aveva incontrato a Milano Alessandro Garilli e Claudio Zamarion, rispettivamente regista e produttore del film La Seconda Via. Leggete gli ultimi aggiornamenti nella Pagina Facebook dedicati al lungometraggio.Il progetto ci aveva colpito e siamo certi riuscirà ad avvicinare molti – e soprattutto le nuove generazioni – al tema della Campagna di Russia, in un mondo nel quale la comunicazione visiva è senza dubbio di grande rilevanza.Alessandro Garilli, dopo essersi documentato e avere letto numerosi libri, ha scritto la sceneggiatura del lungometraggio (di cui Claudio Zamarion è anche direttore della fotografia), spiegando che il tentativo di calarsi nel dolore vissuto dai nostri soldati al Fronte Orientale è stato la molla che l'ha portato a cimentarsi con questo progetto, sicuramente di non facile realizzazione.Il film narra di un ristrettissimo gruppo di alpini e di un mulo in una notte di gennaio... parla di uomini nella guerra, e non di guerra, come Garilli e Zamarion hanno più volte sottolineato...

SOSTIENI L'IMPEGNO DELL'U.N.I.R.R.

Il modesto contributo che lo Stato versava all'U.N.I.R.R. è stato eliminato. Nonostante la nostra associazione operi grazie al volontariato gratuito, ha dei costi che vanno necessariamente sostenuti. Per preservare la memoria e continuare il supporto alle famiglie nelle ricerche dei dispersi, abbiamo bisogno del tuo aiuto.
Puoi diventare socio U.N.I.R.R. oppure donare liberamente con le seguenti modalità: tramite bollettino postale sul conto corrente n. 60955408 intestato a U.N.I.R.R. - Via Vincenzo Monti 59, 20145 MILANO, oppure tramite carta di credito o Paypal: