Combattenti_PadovaniArticolo de "il Gazzettino" Ottobre 194126 maggio 2011 Tencarola (PD)

La figlia del reduce di Russia, pontiere Mario Fabris, tra il prezioso materiale conservato ci ha fornito il seguente trafiletto, presumibilmente pubblicato dal "Gazzettino" nel mese di ottobre 1941. Il tono rispecchia la retorica dell'epoca, ma l'elenco riportato permette di fare luce sui nomi dei protagonisti:

"Combattenti padovani sul fronte russo

Sotto l'infuriare del bombardamento aereo e terrestre i pontieri d'Italia hanno scritto sulle rive del Dnieper una pagina di gloria, degna della gesta compiuta sul Piave dai padri.
L'alto elogio del Comando supremo tedesco per l'eroica impresa ci ha riempiti di legittimo orgoglio e ha aggiunto una nuova luce alla bandiera della Patria, il cui nome è tenuto alto in terra russa.
I sottoscritti soldati della provincia di Padova fieri del dovere compiuto, inviano ai loro cari a mezzo del popolare «Gazzettino» un affettuoso saluto: Forzan Avellino, Selvazzano; Dalla Valle Augusto, via Roma; Zorzi Domenico, via Raggio di Sole; Maso Angelo, Torreglia; Biasi Alberto, San Pietro in Gù; Casotto Adolfo, Campo S. Martino; Miazzo Riccardo, Teolo; Segato Placido, Teolo; Fabris Mario, Tencarola; Laveder Novello, Tencarola; Zecchinato Luigi, Voltabrusegana; Bassi Antonio, Borgoricco, Mazzaro Alessandro, Borgoricco; Camporese Silvio, Mortise; Adami Gino, Pontevigodarzere; Bossa Sereno, Pernumia; Bettin Severino, Pontevigodarzere.
La lettera reca la data del 9 corrente."