Il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti prosegue il lavoro di traslitterazione sugli elenchi in cirillico forniti a suo tempo dal Governo russo.

Dopo le ultime verifiche, ecco ulteriori nominativi che – mediante attenta traslitterazione – corrispondono a quelli di alcuni militari italiani di cui sinora non era nota la sorte.

Essi sono pertanto da ritenersi morti in prigionia.

 

Leggi l'elenco dei nominativi.