Albis Ardua Stemma Novara CavalleriaDi recente abbiamo parlato del lanciere Italo Treccani.

Segnaliamo, ora, un incontro inerente il Reggimento Novara Cavalleria, che avrà luogo a Verona il prossimo 20 marzo alle ore 17.15, presso il salone del Circolo Ufficiali in Castelvecchio.

L'evento vedrà la presentazione di foto inedite – di proprietà degli eredi di un ufficiale dei Lancieri di Novara che fu al Fronte Orientale – nonché la partecipazione di Francesco Belloni, reduce del Reggimento.

Novara Cavalleria partì per la Campagna di Russia nel luglio 1941, assegnato alla Divisione Celere.

Nel 1942, insieme a Savoia Cavalleria e al Reggimento Artiglieria a Cavallo, fu parte del Raggruppamento Truppe a Cavallo.

Ricordiamo l'apporto di Novara Cavalleria durante le operazioni volte a eliminare il saliente di Izjum (fine gennaio-fine maggio 1942), nonché la carica di Jagodnyj del 22 agosto 1942 (Prima Battaglia Difensiva del Don), spesso ingiustamente oscurata dalla successiva carica di Izbušenskij.

Lancieri di Novara (II Gruppo Squadroni e Plotone Mortai del 5° Squadrone Mitraglieri) andarono inoltre a costituire, alla fine di novembre 1942, un reparto di formazione appiedato – unitamente a elementi di Savoia Cavalleria – che diede supporto al Corpo d'Armata alpino e ripiegò, in seguito, con la colonna della Divisione Tridentina.

 

Nota

In seguito all'evento è uscito un articolo sul quotidiano L'Arena. Potete leggerlo qui.