28panoramica giardino 20130405 1966383813

 

Il giorno 14 giugno 2014, presso il Giardino della Memoria di Canale d'Agordo (realizzato a cura di Giovanni Fontanive), avrà luogo una cerimonia per collocare una teca contenente terra russa.

L'evento sarà preceduto dalla S. Messa, celebrata alle 09.00 nella chiesa parrocchiale di Canale d'Agordo.

A seguire, in corteo, ci si dirigerà al giardino, distante circa trecento metri.

Parte della terra sistemata nella teca proviene dalla fossa comune di Nikolaevka ed è stata raccolta lo scorso anno dal signor Gigi Ferrari, recatosi in Russia per il 20° anniversario della costruzione dell'Asilo Sorriso, a Rossoš'.

 

Urna terriccio Nikolaevka

 

Ferrari ebbe una guida d'eccezione: il professor Alim Morozov, infatti, volle accompagnarlo di persona alla fossa comune.

Nella teca, che nei mesi estivi sarà esposta nel Giardino della Memoria, troveranno spazio anche piccole quantità di terra prelevata da altre sette località russe: il signor Luigi Bertino ha infatti regalato alla famiglia Fontanive sette vasetti con terreno proveniente dal settore di fronte del Battaglione San Dalmazzo della Divisione Cuneense, da Quota Pisello, dalla riva del Don, dal campo di battaglia di Seliakino, dalla fossa comune di Garbusovo, da Čertkovo e dalla fossa comune del campo di prigionia di Nekrilovo.

Interverrà il maestro Massimo Facchin, noto artista bellunese, e reduce di Russia.

 

In un prossimo futuro verranno poste nel giardino due targhe in bronzo con i nomi dei 187 caduti e dispersi agordini al Fronte Orientale.

Sarà un ulteriore passo verso il completamento del progetto di Giovanni Fontanive che, purtroppo ormai deceduto, non ha avuto modo di portare a termine tutto quanto si proponeva.