Lelio Zoccai se n'è andato il giorno di Pasqua, il 20 aprile.

Partecipò alla Campagna di Russia con il XXX Battaglione Guastatori del Corpo d'Armata alpino.

 

27 gennaio 2013 - Lelio Zoccai a Chiuppano (VI), durante la rappresentazione di uno spettacolo tratto dal suo libro

 

Fu uno degli ultimi 28: così è conosciuto, oggi, quel gruppo di prigionieri di guerra italiani trattenuto nei lager sovietici ben oltre la fine del secondo conflitto mondiale.

Zoccai rientrò in Patria soltanto nel luglio 1950 e ha raccontato la sua durissima esperienza in Prigioniero in Russia, edito da Ugo Mursia Editore.

In questo sito è disponibile una lunga intervista, rilasciata da Lelio Zoccai nell'agosto 2011.

Qui, invece, un brano dal suo libro, Prigioniero in Russia.

 


 

I funerali si terranno nel duomo di Thiene (VI) il giorno 24 aprile p.v., alle ore 15.30.

Ci stringiamo in un abbraccio affettuoso alla signora Lucia, moglie di Lelio, e a tutti i familiari.