Monumento caduti dispersi Roma

 

Il monumento è formato da un cippo in granito alto 150 centimetri, che posa su un basamento rivestito in marmo grigio delle dimensioni di 150x150 centimetri e 80 centimetri di altezza. Sui lati del basamento sono poste alcune targhe in ottone che riportano i nomi delle regioni italiane e delle Divisioni che presero parte alla Campagna di Russia.

A fianco del monumento vi è un’asta per l'alzabandiera, provvista di supporto per campana martinella.

Il monumento, inaugurato dal sindaco Gianni Alemanno il 23 gennaio 2011, è situato nel Giardino dei Caduti e Dispersi in Russia, ideato e curato dall’Associazione Nikolajevka, nel ricordo per non dimenticare.

Da alcuni anni l'associazione suddetta organizza – presso il Giardino dei Caduti e Dispersi in Russia – una manifestazione commemorativa della durata di due giorni. L'evento si svolge sempre durante l'ultimo fine settimana di gennaio.

 


 

 

Monumento Nazionale ai caduti e dispersi del C.S.I.R. e dell'Arm.I.R. 
Campagna di Russia, 1941-1943

Roma, Via Cassia 737 – Giardino dei Caduti e Dispersi in Russia

(Accanto al Sepolcro di Vibio Mariano, noto come Tomba di Nerone)

 

Mappa Google Roma Monumento Caduti CSIR ARMIR