×
Ricerche di militari

Prima di postare domande relative a ricerche di militari, si prega consultare la guida che abbiamo creato al seguente indirizzo:
www.unirr.it/ricerche/guida-per-le-ricerche-di-militari

Soldato Scipioni Gabriele - Modifica nome di battesimo?

01/03/2018 18:26 #7 da Ottavio
ciao Maurizio,
il 4 maggio 1941 mio zio Gabriele, fu trasferito al 1° Reggimento Artiglieria Celere (foglio 115070 del 29/04/1942 S.M.R.E.). Successivamente, il 6 maggio 1942 , parti per la Russia nel Reggimento a Cavallo 3° Gruppo Comando P.M. 108. Così risulta dal suo foglio Matricolare e caratteristico. Grazie per tutto l'aiuto che potrai darci. C'è mia madre che ha quasi 88 anni e spera sempre che il fratello sia vivo. A presto Ottavio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/03/2018 20:03 #8 da Patrizia Marchesini
Buonasera, Ottavio.

Ho provveduto ad aggiungere - nella scheda di dettaglio di suo zio Gabriele - l'appartenenza al III Gruppo del Reggimento Artiglieria a Cavallo.
Il Reggimento - conosciuto anche con il soprannome Voloire (che, in dialetto piemontese, significa volante... con chiaro riferimento alla velocità con cui le Batterie erano in grado di prendere posizione) - partì per il Fronte Orientale nel luglio 1941 con il C.S.I.R. ed era nell'organico della Divisione Celere.

Nei primi mesi del 1942 costituì - insieme ai Reggimenti di Cavalleria Novara e Savoia (anch'essi in precedenza assegnati alla Divisione Celere) - il Raggruppamento a Cavallo (RAC), passando alle dipendenze prima del Comando C.S.I.R., e poi del Comando dell'8ª Armata italiana.

Pur sintetizzando, non posso fare a meno di ricordare che il II Gruppo delle Voloire supportò Savoia Cavalleria durante la famosa carica di Izbušenskij (24 agosto 1942), nell'ambito della Prima Battaglia Difensiva del Don.

Dal 1° novembre 1942 il Reggimento Artiglieria a Cavallo fu inserito nell'organico del Corpo d'Armata alpino (il cui ufficio di Posta Militare era identificato dal numero 108).
Il I e il III Gruppo andarono in appoggio alla Divisione Tridentina, mentre il II Gruppo venne messo a supporto della Divisione Cuneense.
Con l'evolversi della situazione e l'inizio dell'offensiva sovietica che avrebbe portato le nostre Divisioni di Fanteria a ripiegare (dal 17-19 dicembre 1942), la Divisione Julia (schierata sul Don fra la Tridentina e la Cuneense) fu trasferita nel settore che prima era di competenza del nostro II Corpo d'Armata (Divisioni Cosseria e Ravenna).
Al posto della Julia fu schierata la Divisione di Fanteria Vicenza, giunta per ultima - nell'autunno 1942 - al Fronte Russo. All'inizio, come previsto, quest'ultima Grande Unità aveva svolto compiti di presidio (e per questo era partita senza il Reggimento di Artiglieria).
Con l'assegnazione al Corpo d'Armata alpino e la dislocazione dei suoi reparti in linea, fu necessario rinforzare la Divisione Vicenza con reparti di artiglieria: il I e il III Gruppo delle Voloire.

Quindi, il destino del III Gruppo si legò a quello della suddetta Divisione di Fanteria, con cui ripiegò a partire dal 17 gennaio 1943 (insieme all'intero Corpo d'Armata alpino).

Per questo motivo Gabriele risulta disperso dal 31 gennaio 1943: è la data che il Ministero della Difesa scelse (un po' d'ufficio) per moltissimi del suddetto Corpo d'Armata, la cui sorte ancora oggi è purtroppo sconosciuta.
Quel 31 gennaio i resti del Corpo d'Armata alpino (e degli altri reparti a esso assegnati) uscirono dalla sacca. Ed ebbe inizio il primo conteggio ufficiale delle gravissime perdite.

Consiglio la lettura del libro Varvarovka alzo zero, di Ottobono Terzi (allora ufficiale del I Gruppo): è forse l'unico libro dedicato in modo specifico al ripiegamento delle Voloire, e seppure incentrato sulle vicende in cui fu coinvolto l'autore (deceduto da anni), contiene dettagli anche sugli altri due Gruppi.

Altro volume, con un lungo capitolo dedicato al ripiegamento della Divisione Vicenza, è La Divisione alpina Cuneense al Fronte Russo (1942-1943), scritto a quattro mani da Carmelo Catanoso e Agostino Uberti (entrambi catturati e sopravvissuti alla prigionia nei lager sovietici).
Il primo era il comandante del Battaglione Pieve di Teco della Cuneense, il secondo era Capo di Stato Maggiore della Divisione Vicenza.
Quest'ultima pubblicazione è purtroppo ormai introvabile, ma è possibile leggerla chiedendo alla propria biblioteca di usufruire del prestito interbibliotecario. Il servizio prevede costi molto limitati (almeno, qualche anno fa era così).

Cordiali saluti.


Patrizia
Ringraziano per il messaggio: Ottavio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/03/2018 16:07 #9 da Maurizio Comunello
Allora.
Direi che quanto scritto dalla Patrizia sia sufficiente ,aggiungo che gli ultimi Militari della Colonna che comprendeva i resti delle Divisioni Vicenza , Julia e Cuneense furono fatti Prigionieri dai Russi davanti a VALUIKI che si trova lungo la ferrovia ,più a SUD-OVEST di Nikolajewka (oggi LIVENKA ).
Difficile dire se sia morto durante i Combattimenti per raggiungere Valuiki oppure se sia Morto dopo essere stato fatto Prigioniero ,vi sono ancora qualche MIGLIAIO di Nominativi da translitterare nell'Elenco datoci dai Russi nel 1991 .Se troveranno una corrispondenza con il Nominativo di Gabriele sarete avvisati da Onorcaduti.
Ci risentiamo saluta Tua Mamma e fai le Richieste per i vari Documenti e dimmi se nel Foglio Matricolare vi è la scritta " Concessa la Croce al merito di Guerra con determinazione del Comando Distretto Militare del ....".
Se mancante fai fare la richiesta a Tua Mamma per avere la Croce al Merito di Guerra di Gabriele.
Maurizio
Ringraziano per il messaggio: Ottavio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/03/2018 17:40 #10 da Ottavio
Ciao Maurizio,
Mia madre ti ringrazia. Parlare del fratello le da sollievo, ma si illude che possa tornare. La consolo dicendo che avrebbe 98 anni.
Per quanto riguarda i riconoscimenti li avevamo chiesti e ottenuti (cfr. allegati). Sia la campagna di Russia che la croce di guerra. Li teniamo esposti e mia madre è molto orgogliosa anche se si rattrista nel pensare che non lo vede più da tanto tempo. Pensate che quando zio Gabriele è partito mia madre aveva 10 anni. Ti invio anche il foglio matricolare che l'ho ottenuto prima dei riconoscimenti. Allego pure della documentazione di mio zio che ho ottenuto dal Consolato Russo a seguito di ricerche da me effettuate a suo tempo. Magari vedendole potete effettuare delle valutazioni sicuramente più efficaci sulla sorte del povero zio Gabriele. Grazie per tutto con sincero affetto. A presto Ottavio Fidanza Gina Scipioni
Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/03/2018 17:42 #11 da Ottavio
devo ridurre lo spazio degli altri allegati. appena fatto li inoltro. ciao

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

03/03/2018 18:00 #12 da Ottavio
foglio matricolare
Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Patrizia MarchesiniMaurizio Comunello