×
Ricerche di militari

Prima di postare domande relative a ricerche di militari, si prega consultare la guida che abbiamo creato al seguente indirizzo:
www.unirr.it/ricerche/guida-per-le-ricerche-di-militari

× Benvenuti sul forum del Fronte Russo!

Racconta a noi e ai nostri iscritti chi sei e cosa cerchi.
Diamo il benvenuto a tutti i nuovi iscritti!

34° Autoreparto (e altro)

08/06/2017 22:32 #73 da Patrizia Marchesini
"Se me lo permettete"?

I tuoi commenti sono sempre preziosi, circostanziati e arricchiscono questo forum.

A presto, ogni volta che vorrai aggiungere qualcosa che possa fare luce sulle vicende dei nostri autieri al Fronte Orientale.

Ciao, e grazie ancora.


Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/06/2017 22:20 #74 da magistrelli
Per rifornire la 6a Armata i tedeschi, dopo aver raschiato il fondo del loro barile in fatto di camion, si sono rivolti a noi per un aiuto. Noi siamo riusciti a racimolare 200 mezzi a totale discapito dei nostri soldati in prima linea. Come abbiamo visto dei 200 mezzi partiti ne sono tornati pochissimi.
Confrontiamo ora i mezzi a disposizione degli Alleati per l’operazione «Red Ball Highway».
L’operazione durò, senza giorni di sosta, da agosto a novembre 1944. All’inizio i percorsi erano lunghi 500 chilometri e poi si esteso a 1.200 km. Due percorsi sono stati utilizzati seguendo strade nazionali o secondarie esistenti tra Cherbourg e Chartres , dove era stata installata una grande base logistica degli Stati Uniti. Il percorso più settentrionale era utilizzato dai camion carichi di merci, mentre quando tornavano vuoti utilizzavano il percorso Sud. Una specie di gigantesco circuito a senso unico e vietato ad altri traffici. Lungo il percorso c’erano autofficine, ogni 50 km, e punti ristoro
Il numero massimo di veicoli utilizzati, al giorno, fu di 5.958. Ogni giorno trasportarono 12.500 tonnellate circa di merci. Le strade francesi erano migliori delle strade (eufemismo) russe sicuramente, ma non dimentichiamo che anche le strade francesi erano state bombardate, sabotate.
Dati ufficiali sula composizione dei nostri Autoreparti non sono riuscito a trovarli ma sono quasi sicuro che, in piena efficienza, avevano 100 mezzi compreso automobili e motocicli. Pertanto per il trasporto erano disponibili circa 80 camion. Gli Automezzi dell’Intendenza si spostavano su un Territorio che andava dalla Romania fino alle rive del Don. A questo proposito ho delle tabelle che possono dare la reale dimensione dei trasporti in Russia, ma il problema è il “COPYRIGHT”. Non so se citando la fonte possa bastare per poterle portare a conoscenza dei frequentatori del Forum.
Claudio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/06/2017 22:42 #75 da Patrizia Marchesini
Ciao, Claudio.

Grazie per questo tuo ulteriore intervento.

I diritti d'autore sono sempre faccenda delicata.

Se le tabelle provengono da libri che da molto tempo non vengono più ristampati, mi sentirei di dire che - citando in ogni caso e doverosamente la fonte - non sussistono problemi.

Se si tratta di pubblicazioni recenti, mi limiterei a menzionarne il titolo, lasciando a utenti e visitatori del sito la scelta di approfondire o meno il tema procurandosi il/i volume/i.

Cari saluti.



Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/12/2017 21:20 - 02/12/2017 12:55 #76 da Fontana
Buongiorno, mi chiamo Claudia ed abito a Milano, vista la sua competenza avrebbe delle informazioni sul 243° Autorep. Pesante/ centro di mobil. 3° Regg. Autieri di mio zio Luigi Capanna. .
Ecco i dati della scheda dell’UNIRR:
LUIGI CAPANNA nato a Tortoreto (Te) il7 febbraio 1921.
Corpo militare: 8° RGPT. d’Arm. Auto
Grado: Caporale
Data del decesso 19 dicembre 1942
Località non nota
Ecco i dati del Foglio Matricolare:
15 settembre1942 nel 15° Regg. Autieri
31 ottobre 1942 aggregato al 9° Regg. Bersaglieri, trasferito al 243° Autorep. Pesante/ centro di mobil. 3° Regg. Autieri. Partito dal territorio dichiarato in stato di guerra.
12 novembre 1942 Partito per la Russia per raggiungere il Rep.
2 dicembre 1942 giunto al reparto mobil.
19 dicembre 1942 disperso in seguito al fatto d’armi nella zona di Krinitza-Radchnskove (Russia).
6 agosto 1943 rilasciata dichiarazione d’irreperibilità del 3° Regg. Autieri Milano.
Grazie

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/12/2017 00:29 #77 da magistrelli
Buongiorno Claudia,
purtroppo le mie conoscenze si limitano ai pochi volumi che trattano la storia degli Autieri.
Quello che Le posso dire non sono notizie specifiche del 243° Autoreparto ma del l’8° Autoraggruppamento di cui faceva parte.
Nei mesi di agosto, settembre e ottobre fu effetuato l’avanzamento dal Donez al Don delle basi logiostiche.
La base di Woroshilowgrad fu alimentata con il trasferimento delle scorte da Stalino e fu effettuato dal 2° Autoraggruppamento.
Con materiale proveniente dalla base di Woroshilowgrad l’8° Autoraggruppamento, quindi anche il 243° Autoreparto, provvide all’approntamento del centro logistico di Kantemirovka.
Dalle giacenze dei magazzini di Rykovo il 7° Autoraggruppamento provvide al rifornimento del centro logistico di Millerovo.
Detto questo mi sembra logico pensare che l’8° Autoraggruppamento, di conseguenza il 243° Autoreparto, provvedessero al rifornimento del XXXV Corpo d’Armata e a mio avviso anche del II° Corpo d’Armata. Il 19 dicembre i carri russi arrivarono a Kantemirovka provocando l’abbandono in modo disordinato della città. Consultando la cartina ricavata dal sistema WebGis disponibile nel sito www.plini-alpini.net , che riporta i luoghi da Lei indicati come zona in cui lo zio fu coinvolto nella battaglia, la cosa più logica da pensare è che rimase vittima o prigioniero dei russi durante una missione di trasporto in quella zona. Nel pieno della battaglia ci furono autoreparti che portarono in prima linea i rifornimenti e furono direttamenti impegnati nello scontro. Io continuo sempre nella ricerca sugli Autoreparti in Russia e sarà con molto piacere che se trovo nuove notizie sarà mia premura portarle a conoscenza Sua e di tutti.
Un cordiale saluto e un ringraziamento per l’impegno a tutto Il Gruppo Direttivo di UNIRR.
Claudio

Notizie tratte dai volumi:
“I SERVIZI LOGISTICI DELLE UNITA’ ITALIANE AL FRONTE RUSSO (1941-1943)” edito dal Ministero della Difesa - Stato Maggiore dell’Esercito - Ufficio Storico

“LE OPERAZIONI DELLE UNITA’ ITALIANE AL FRONTE RUSSO” Dello Stato Maggiore Esercito - Ufficio Storico
Ringraziano per il messaggio: Patrizia Marchesini, Fontana

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/12/2017 00:45 #78 da Patrizia Marchesini
Ciao, Claudio.

Grazie per la tua sollecitudine...
Siccome Claudia aveva cmq aperto una discussione sullo zio Luigi Capanna, puoi leggere qui quanto le avevo risposto.

Un caro saluto.


Patrizia

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: Patrizia MarchesiniMaurizio Comunello